Vive la Belgique!

Una delle cose più belle di Internet è che puoi reperire una massa di informazioni senza muoverti da casa tua. Per un gruppo di quasi disadattati sociali e pigroni cronici come siamo per la maggior parte noi giocatori è una vera manna dal cielo, e in effetti non sorprende il fatto che proprio noi gamers, geeks e nerds siamo una delle forze portanti della crescita della Rete.

L’ultima dimostrazione di questo assioma l’ho avuta quando mi sono imbattuto praticamente per caso nel sito degli Antwerp Fusiliers, un’associazione di wargamers di Anversa, nel ridente Regno del Belgio (ridente perchè hanno due risorse naturali di fondamentale importanza strategica: le moules di Chez Léon e la cioccolata di Leonidas… senza contare le loro birre artigianali, maledetti…).

Ve lo segnalo perchè nelle sue pagine troverete una vera messe di regolamenti light per simulazioni storiche di complessità introduttiva, ottimi per spingere qualche amico/figlio/consorte a fare i primi passi sulla via della perdizione wargamistica.

Si tratta nella maggior parte dei casi di evoluzioni del mai tanto lodato sistema Commands and Colors (a proposito, ho rimediato sottocosto una copia del nuovo Battle Cry, con regole e mazzi di carte rivisti più un bel po’ di nuovi scenari pubblicati per il 150° della Guerra di Secessione Americana… pare proprio un bel giochillo che dovrebbe risolvere alcune ingenuità della prima edizione…), regole che conferiscono un maggior livello di dettaglio a regolamenti già esistenti e offrono delle interessanti versioni che coprono altri periodi storici, come il periodo medievale o le guerre coloniali. Particolarmente utili mi sembrano i generatori casuali di terreno e di schieramento, riutilizzabili in diversi contesti, mentre sembrano sfiziosi i regolamenti per ambientazioni più “esotiche” come l’epopea dei pirati o la fantascienza.

Le mie sono solo impressioni “teoriche”, in quanto non ho avuto modo di sperimentare il tutto sul campo, ma mi piaceva condividere con voi lo sforzo di questo club che mi pare lodevole nella sua estensione e complessità. Dal canto mio, se riuscirò a provarne qualcuna vi farò sapere come è andata.

Vive la Belgique!ultima modifica: 2010-12-10T23:33:00+00:00da sinclair_77
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento